Torna indietro Scopri di più su Shimano

Come catturare e raccontare la storia delle tue pedalate con foto straordinarie

Nel ciclismo d'avventura, è frequente vedere ciclisti con macchine fotografiche a tracolla per documentare la loro esperienza nel modo che preferiscono. Quando arriva il momento di condividere il reportage, non è raro leggere questa premessa: "Le foto non rendono giustizia alla realtà". Fare foto o video per registrare certi eventi durante un percorso in bici è molto coinvolgente. Come per qualsiasi altra abilità nella vita, ci vuole tanta pratica. Che tu sia un ciclista con la macchina fotografica o un purista del ciclismo che non vuole portare attrezzature ingombranti, ci sono alcuni "trucchi del mestiere" che aiutano a garantire che le fotografie che fai riflettano ciò che hai visto e che hai provato.

È facile essere risucchiati nel buco nero della teoria e della tecnica fotografica. Quindi ci limiteremo a descrivere in modo superficiale alcuni componenti utili per ottenere immagini interessanti: esposizione e illuminazione, inquadratura e composizione, narrazione e editing.

 

Esposizione e illuminazione

 

Torniamo all'affermazione "Queste foto non gli rendono giustizia". Il più delle volte, questa affermazione si riduce a un'esposizione che potrebbe non veicolare l'emozione provata quando l'immagine è stata scattata. È difficile parlare di errore riguardo al modo in cui vogliamo che una foto appaia. Detto questo, per far sì che una foto assomigli alla "vita reale", l'esposizione corretta è cruciale per veicolare le emozioni che desideri trasmettere quando condividi le tue foto con i tuoi amici.

Le foto all'alba o al tramonto sono un'occasione eccellente per giocare con l'esposizione. Pensa a delle nuvole di zucchero filato con strati di sorbetto all'arancia e lavanda miscelati all'orizzonte. Per catturare ciò che hai visto in quel momento, dovrai regolare l'esposizione per quell'immagine. Queste sono immagini ad "alto contrasto", il che significa che le parti più luminose e le parti più scure saranno molto distanti in termini di valore di esposizione (EV). Ma non facciamo troppo i secchioni e riduciamo i contenuti tecnologici!

 

L'era dell'iPhonografia, di TikTok, di Instagram e delle modalità automatiche ha diffuso uno stile di foto che "fanno vedere tutto". Se riprendiamo l'alba e si vedono molto terreno e molto cielo, forse abbiamo sbagliato qualcosa. Anche se puoi vedere questi elementi chiaramente ad occhio nudo, il cervello vede in modo diverso. Il cervello filtra i dettagli non necessari. È un po' come spiegare una barzelletta. Alcune cose vanno dette, altre rimangono implicite. È raro che sia necessario vedere ogni dettaglio in una foto. Lascia emergere ciò che ti interessa e lascia che tutto il resto sfumi in tonalità più scure e ombre. Se usi un iPhone, sfiora e tieni premuto sul cielo per impostare l'esposizione per il cielo. Se usi macchine fotografiche avanzate, esponi per il cielo e lascia stare il resto.

Per quanto riguarda l'illuminazione, semplifichiamo la questione per non dilungarci troppo. Le ombre sono spesso tue amiche, ma non sempre. Le ombre aggiungono profondità al soggetto. Possono anche rendere la tua composizione più interessante. I ciclisti in genere non girano con un kit di illuminazione sulla schiena, quindi il sole sarà di solito la principale fonte di luce. Con tempo da sereno a poco nuvoloso, per ritratti o scene di azione, posiziona il sole a circa 45° rispetto al soggetto e i risultati saranno molto soddisfacenti. Questo richiederà un po' di attenzione, ma è una regola facile da usare a proprio vantaggio. Se stai riprendendo degli amici in sella, puoi anche giocare con la retroilluminazione del soggetto. Ci sono tante inquadrature interessanti che si possono ottenere sperimentando questa tecnica, che può diventare abituale.

C'è molto altro da dire, ma considera questo come un corso rapido per fare foto interessanti con il tuo iPhone o la tua fotocamera. Poiché molti tendono a stare in sella nella parte centrale della giornata, questa sezione tiene conto di questo. Ma non dimentichiamo l'ovvio: l'ora d'oro è tua amica, la tua migliore amica.

 

Inquadratura & Composizione

 

Consideriamo la fotografia come l'apprendimento di una lingua, l'esposizione equivale a imparare a scrivere. Inquadrare e comporre equivale a costruire delle frasi. Ciò che si sceglie di includere nell'inquadratura e l'angolo in cui la foto viene scattata avrà un impatto enorme sulla percezione della foto.

Il primo consiglio sull'inquadratura che darei a un principiante ma anche a un esperto è: AVVICINATI! Quando ti sembra di essere abbastanza vicino, avvicinati di più. Così si ottengono immagini stupefacenti. Pensa alla tua ultima cavalcata selvaggia in bici. Cosa ti viene in mente? Il sudore, il viso arrossato, il vapore, il sole che picchia, l'acqua cristallina versata sulla pelle. Includi solo gli elementi che raccontano la storia della foto. Lascia stare il resto.

 

E così come ho consigliato di avvicinarsi, a volte è altrettanto importante fare un passo indietro. Che scena abbiamo di fronte? Il paesaggio contiene una storia importante da raccontare con la foto? Fai un passo indietro. Osserva il riquadro che incornicia la tua immagine. Tutti gli elementi che raccontano la tua storia dovrebbero iniziare su un bordo della cornice e finire sul lato opposto. Ci sono altri fattori legati allo spazio negativo e ai ritratti. Ma l'idea è quella di "riempire l'inquadratura" con elementi di interesse in modo che ogni parte dell'immagine abbia uno scopo.

Anche per la composizione, dobbiamo attenerci alla filosofia del "corso rapido". Altrimenti ci vorrebbe un corso a parte. Per evidenziare una salita ripida, avvicinati al terreno e lascia che la strada inghiotta l'inquadratura, o inquadra la salita di lato per sottolinearne la pendenza. Per esaltare le curve di una strada, trova il modo per far sì che la strada serpeggi attraverso tutta l'inquadratura. Non abbassarti troppo, perché in quel modo la strada si appiattirebbe, perdendo la curvatura. Cerca di agire in modo intuitivo. Pensare troppo alla composizione è stressante, quindi se non funziona qualcosa, cerca la semplicità.

 

Storytelling

 

Immagina di aver passato la giornata in bici. Partendo da un caffè alla moda in città, hai incontrato i tuoi amici dopo molti chilometri, avete risalito il monte Tamalpais e poi siete scesi alla spiaggia di Stinson. Arrivati in spiaggia, avete pranzato e poi vi siete diretti a sud sulla HWY 1, concludendo il giro con la traversata del Golden Gate Bridge. E se hai fatto solo due foto durante tutto il percorso? Come potrai raccontare questa storia? Effettivamente, non potresti raccontare efficacemente questa storia. Il punto è assicurarsi che ci siano dei cambiamenti di scena o di scenario, in modo che si possa percepire un inizio, una parte centrale e una fine della tua storia.

A volte le scene sono molto immediate: interno, esterno, alberi, spiaggia, mezzogiorno, tramonto. Altre volte devi assicurarti che i dettagli del percorso fatto ricevano tutti la stessa attenzione. Gonfiare le gomme,  prendere un caffè, pausa pranzo, discesa, arrivo a casa. La fotografia è uno strumento di comunicazione molto emozionale. Che tu ci creda o no, la sequenza o l'ordine in cui qualcuno guarda le tue immagini avrà un impatto su ciò che proverà alla fine.

 

Ma questo vale solo per coloro che sono veramente interessati alla narrazione. Chiunque ami fare fotografie non ha dovrà mai preoccuparsi di scattare una serie di foto necessariamente collegate tra loro.

 

Editing

 

Non avrebbe senso criticare l'editing di una foto, perché il fotografo ha la sua visione della scena ritratta. Il miglior consiglio da dare in questa sezione è: se vuoi modificare le tue foto per migliorarle, cerca di scattare una foto migliore fin dall'inizio. Se una foto non è perfetta, non è un problema. Ti stimolerà a tornare in sella per scattarne altre.

L'editing, in termini di correzione del colore e rimozione delle imperfezioni, non di scelta delle fotografie, dovrebbe essere fatto con gli stessi intenti menzionati sopra. Divertiti, gioca, fai cose cose folli finché non trovi un'estetica che ti aggrada, se è quello che preferisci. Se non sei il tipo di persona che ama dedicare ore all'editing dopo tante ore passate in sella e a scattare foto, non farlo.

 

Cattura la tua esperienza

 

La fotografia è una disciplina articolata, e richiede lavoro e sperimentazione costanti. La tecnologia non ha necessariamente reso più facile scattare una foto straordinaria, ma ha reso la fotografia più accessibile alle persone comuni. Dato che in sella siamo esposti agli elementi, ci sarà sempre una combinazione tra fortuna e intenzione nei nostri scatti. Non sarai mai in grado di controllare tutte le variabili, ma a volte questo può essere un fatto positivo. Soprattutto, devi divertirti facendo quello che fai. I migliori fotografi si divertono e riconoscono di non sapere tutto, e questo li rende inclini a provare ogni sorta di nuovi concetti e idee. Che tu stia usando un iPhone o con una macchina fotografica ricevuta in regalo durante le vacanze, per migliorare la tua fotografia devi scattare le foto quando qualcosa ti dice: "Questa sarebbe una grande foto". Ora, vai a fare qualche foto straordinaria.

Share this article

Related Stories